logo

Istituto Comprensivo "G. Stroffolini"

Con sezione ad indirizzo musicale

Sei in > Area riservata docenti > Circolari docenti > Didattica a distanza scuola Secondaria-Comunicazione ai Sig. Genitori

Gentili Genitori,
mi giungono comunicazioni indirette di lamentele da parte di alcuni genitori di studenti della Secondaria, circa una mancata uniformità nelle modalità della didattica a distanza, messe in atto o appena avviate dai docenti. Mi riferisco in particolare alla richiesta di qualche genitore delle lezioni in modalità video-conferenza. E’ bene dunque fare delle precisazioni: la modalità della video-conferenza rappresenta solo un modo di presentare la lezione, o argomento oggetto di apprendimento e un momento del processo di apprendimento. La lezione in video-conferenza richiede condizioni ottimali e funzionali in ambiente tecnologicamente organizzato e può essere realizzata contestualmente solo con un piccolo gruppo di alunni rispetto all’intero gruppo-classe. Trattasi di modalità che richiede quindi più interventi del docente sulla stessa lezione a gruppi diversi di alunni. Trattasi di un’esperienza che presuppone una dimestichezza tecnologica comune sia all’ambiente domestico degli alunni che a quello dei docenti. Sicuramente può considerarsi una modalità di verifica interattiva o come momento conclusivo di un processo di apprendimento.
E’ utile ricordare a tale proposito, che il docente ha piena libertà di scelta tra le modalità di didattica a distanza, che più ritiene utile poter adottare nella presentazione delle attività.
E’ altrettanto utile riconoscere che ci sono diversi i livelli di padronanza tecnologica sul funzionamento delle diverse piattaforme on –line, livelli che per essere innalzati richiedono tempo di studio e di esercizio.
Ciò che deve essere importante per lo studente è il materiale interessante di studio proposto dal docente insieme a illustrazioni/commenti e spiegazioni con le contestuali domande-stimolo di apprendimento e/o successive prove di verifica distanziate in un tempo congruo di assimilazione.
In conclusione si chiede a voi tutti , il rispetto del lavoro di ogni docente evitando inutili e frettolose interferenze dal momento che la didattica a distanza è un’esperienza nuova per tutte le istituzioni scolastiche, rivestendo attualmente un carattere di sperimentazione che è solo in una fase iniziale.
Ringrazio le famiglie per lo spirito collaborativo e costruttivo con il quale vorranno accompagnare l’impegno non facile degli insegnanti.

La dirigente

13 Marzo, 2020

Pubblicato in: Circolari docenti, Circolari Famiglie